martedì 13 giugno 2017

IntervArtista - Claudia, psicologa delle relazioni

Arriva la nuova IntervArtista, a chiudere questa prima parte della stagione!


Ti raccontavo nel post precedente di come sia per me importante auto-osservarmi, cogliere lezioni da ogni cosa mi circondi (soprattutto se sono limiti) per poter crescere in modo ancora più sano.
Bene!
Oggi, dopo rischi indicibili e traversie innumerevoli (se riconosci la citazione vinci un Sorriso! e non vale usare google), ti presento una Creativa davvero speciale.

L'ho "conosciuta" qualche tempo fa e, oltre a interessarmi la sua attività, mi ha colpito la grazia che ha nel porsi... una qualità fondamentale per quello che fa.

Ti va di scoprire un mondo di profondità e dolcezza?

Se senti dentro di te il bisogno di scavare più a fondo, di capire alcuni meccanismi delle tue azioni e re-azioni, e vuoi migliorare le relazioni che vivi quotidianamente... allora stai per incontrare la persona giusta!

*  *  *

Claudia Mandarà - Psicologa delle relazioni


Il protagonista - Mi racconti del tuo nome e della tua Arte.

Mi chiamo Claudia Mandarà e la mia Arte è ascoltare le storie, aiutare le persone a scoprirne il senso cosi da poterne riscrivere una che trovano più adatta al loro presente, ai loro desideri e bisogni attuali.
Hai già capito che lavoro faccio? Sono psicologa.
Accolgo le persone quando hanno perso il filo della propria storia, sono impantanate in qualche capitolo della relazione con sé stessi e con gli altri.
Insieme, mettiamo ordine e cambiamo le cose che non funzionano più molto bene, fino a poter indossare, un passetto per volta, la vita che ciascuno desidera per sé.

Il viaggio - Quando e come hai iniziato questo percorso? 

Non so di preciso quando ho iniziato ad innamorarmi di questa Arte: sono sempre stata  curiosa e le storie mi hanno affascinato sin da piccola.
Da piccolina mi è sempre piaciuto imparare e mettevo molte energie e determinazione per arrivare all’obiettivo; le maestre spesso mi chiedevano di spiegare le cose ai miei compagni.
Poi negli anni ho fatto tante cose: un corso di laurea in psicologia, una scuola di specializzazione e soprattutto tanti incontri nutrienti. 

Il luogo – Mi racconti del luogo in cui crei?

Il luogo in cui avviene questa magia è il mio studio, che dal 2015 ho cercato e realizzato su misura per potere ospitare questi incontri sereni e profondi. 
È un ambiente, a detta di chi arriva qui per la prima volta, dai colori chiari e riposanti, con un arredamento leggero e luminoso (perché per ritrovarsi serve spazio e luce per vederci chiaro). 
E non manca un angolino ristoro per coccolarsi e sentirsi accolti. 
Per me è un’oasi di pace, ogni volta che ci entro dentro sento abbastanza silenzio per ritrovarmi e altrettanta energia per accogliere altri. 



Lo strumento - Quali strumenti e tecnica usi?

Durante i colloqui tengo presente alcune tecniche che aiutano la persona a raccontarsi, scoprirsi e comprendersi. 
Ma lo strumento per eccellenza siamo noi: io e l'altro
Sono io quando mi ascolto e metto a servizio dell’altro le mie intuizioni, sensazioni ed esperienze che sto facendo proprio in quel momento in compagnia dell’altro, perché possa utilizzarli come specchio su cui vedersi, ritrovarsi e scegliere di cambiare
È l’altro lo strumento quando diventa più consapevole e inizia a scegliere cosa è meglio per sé.

Le relazioni – Chi sono i tuoi aiutanti, amici, antagonisti?

I miei aiutanti sono tutte le esperienza che mi permettono di fare rifornimento emotivo per poter essere nutriente io per gli altri: è la mia famiglia, mio figlio, i miei colleghi, qualche amica, i colleghi supervisori da cui continuo a formarmi.

Luce e ombra -  cosa ami di più e cosa meno della tua Arte?

La cosa che amo di più del mio lavoro è restituire il senso, quello che non si ritrova più nella propria storia quando si sta male.
La cosa che mi piace meno è abbracciare di continuo molta complessità: molto spesso sono impegnata in un lavoro di “testa” faticoso.



L’orizzonte - Quale sono i tuoi prossimi obbiettivi e progetti?

Tra i miei obiettivi professionali da qui a un anno ce ne sono due che mi stanno a cuore: portare a spasso per l’Italia uno dei miei corsi e scrivere un libro (per il 2018)… ma shhh, ancora non lo sa nessuno!
E i miei obiettivi personali: dare più spazio alla mia passione per la fotografia e trovare più tempo per me nella mia settimana lavorativa adesso che il mio piccolo sta iniziando a spiccare il volo!

Il dono - Mi mostri la creazione che meglio ti rappresenta? 

Le mie creazioni sono le storie che le persone raccontano al termine del percorso, il loro nuovo modo di raccontarsi. 
Le trovi tutte qui, nella sezione racconti di cambiamento.

Il consiglio - Mi sveli la tua frase guida, il tuo motto?

Il mio motto è: “indossa la vita che desideri”.




Il sentiero – Come ti raggiungo?

Vienimi a trovare nel mio sito o nei miei canali social (facebook, instagram o youtube).

Se poi vuoi raggiungermi in un posto per chiacchere più riservate, ogni mese scrivo una newsletter in cui ti racconto qualcosa di me e ti do qualche spunto per stare meglio nella relazione con te stesso e con gli altri!

*  *  *

Ti consiglio di visitare le pagine di Claudia, fa anche dei deliziosi video in cui regala pillole di saggezza e consigli, sempre aperta alle domande di chi curiosa.

Hai voglia di ascoltarti e conoscerti un po' di più ora?

Grazie Claudia!

Buona Creatività!

mercoledì 31 maggio 2017

Giugno: limiti e consapevolezza


Era verde il silenzio, bagnata era la luce, 
tremava il mese di giugno come farfalla.

(Pablo Neruda)

Ci siamo, Giugno è arrivato!
Ed è uno dei mesi che preferisco; sarà l'aria luminosa, il caldo che ti avvolge, i colori dei papaveri e la poesia delle lucciole, la magia del Solstizio estivo e di Litha, non saprei...
Ma è indubbio, questo mese mi porta serenità e allegria e, quest'anno, anche qualcosa in più.

Maggio è stato vivace e movimentato, ho guidato in lungo e in largo, ho incontrato persone d'ogni tipo, ho presentato progetti e scambiato idee, ho cantato, incantato e seminato...

E ho imparato molte cose

... su di me, su quello che vorrei fare e anche sugli ostacoli da superare.
I limiti, nonostante portino momenti di scoraggiamento totale (so che mi puoi capire), sono sempre una sfida stimolante, ti spronano a conoscere di più e a migliorarti o a trovare nuove strade.

Certo fare i conti con le ombre e le difficoltà non è divertente, ma trovare le soluzioni ed espandere il proprio sapere è una grande opportunità.
E capire questo e imparare ad accettare tutti i risvolti di una situazione è assai utile per la propria crescita interiore ed esteriore.

Diventare consapevole

Questa è una grande lezione, quella che sto mettendo in atto.
Tutte le mie azioni, tutti i confronti avuti, gli argomenti da me studiati negli ultimi mesi, tutto ciò mi sta chiarendo le idee e mi sta portando verso una direzione precisa.
Ci saranno forse cose da cambiare e modificare, altre resteranno tali e quali, altre ancora verranno eliminate, a qualcosa dovrò (ahimè) per ora rinunciare...
Silenzio e concentrazione, ecco quello di cui ho bisogno.

E questo mese, a farmi compagnia dal mio Calendario, arriva lei: Serena.


dondola Serena una foglia al vento

Serena è una signorina undicenne molto matura: seria e riservata ama, più di tutto, la musica che studia con passione. Le lingue antiche la affascinano profondamente e non rinuncerebbe mai a un buon gelato al pistacchio.

Sarà una guida perfetta per me e, tra studio e ascolto, sono certa che arriverò al nucleo delle mie elucubrazioni e qualcosa di nuovo ne nascerà.

E lo racconterò anche (e soprattutto) a Te che mi leggi, anzi farò di più: ti chiederò consiglio al momento opportuno!
Oggi ho portato l'attenzione su di me, sapendo che mi avresti ascoltata (grazie!); ma quello che creo è destinato ad essere condiviso e avrò bisogno del tuo parere prezioso.

Mi darai una mano?

Sono certa di sì e, per ringraziarti in anticipo, ti lascio il desktop di Serena da scaricare liberamente nella dimensione che preferisci: grande (1920x1200) o piccolo (1280x800)

    


Ti auguro il Giugno più luminoso!

Buona Creatività!