lunedì 4 dicembre 2017

Dicembre tra luce e speranza

Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è arreso.
(Nelson Mandela)

Quanto è bella questa frase di Mandela?
Mi fa pensare anche a quel che diceva Aristotele: la speranza è un sogno fatto da svegli.


Sperare, sognare ed essere svegli, attivi, presenti...

Dicembre è qui, vestito di verde e oro, infiocchettato e dall'aria bonaria; lo immagino con un bel pancione grassottello e le guance colorite.
Ma essendo alle porte dell'Inverno (con Yule, il solstizio che cade il 21 del mese), talvolta lo immagino anche come una versione maschile della Regina delle Nevi: bianco, silenzioso e serio.

Il suo predecessore, di bruno vestito, è stato invece molto severo quest'anno seppur indispensabile.
E so che lo è stato con molti di noi, forse anche con Te.
Ma sai che ti dico? Nonostante tutte le difficoltà sorte, io non mi arrendo!

Quindi ora... respiriamo?

Forse.
Questo strano autunno ha portato con sè dei bagagli pesanti; quali tesori possono contenere secondo te?
Io ancora non lo so, ma son certa che presto si sveleranno e, nel frattempo, aspetto.

Paio immobile, ma non lo sono realmente.
Attendo qualcosa, resto in ascolto e, per non incantarmi, muovo le mani oltre ai pensieri.
Le feste natalizie, con le decorazioni, i pacchetti e i biglietti di auguri mi offrono numerose possibilità...

Tu come vivi quest'atmosfera sospesa?

Sei tra quelle persone che si fanno travolgere dalla frenesia e anche un po' dal deliro pre-natale?
O, come me, continui a camminare ma con maggior lentezza (per lo meno interiore)?

Comunque sia, inutile dire che questo è uno dei mesi più magici dell'anno!
Le ore di luce, tra poco, riprenderanno a crescere e tutti noi dietro, a seguire...
In attesa di quel mistico momento, siamo fermi e quieti nel qui e ora.
E continuiamo a creare.

E guarda chi c'è, lì sul mio caro e ormai vecchio CalendarioAurora.


illumina Aurora cime di abeti

Aurora ha quasi 9 anni, adora disegnare e fare sorprese a mamma e papà; è spesso allegra e ride volentieri, ma sa essere anche molto riflessiva.
Somiglia molto alla Me Bambina e, come me, quando si impegna e si concentra, tira fuori la lingua.

Aurora è un po' l'amichetta del cuore che tutte avremmo voluto avere (o abbiamo avuto, chissà!); l'amica buffa, creativa, sempre pronta a inventarsi nuovi giochi e sempre lì, ad ascoltarci.
Aurora mi insegna il valore profondo del saper aspettare tenendo viva la Speranza.

Credo che starò molto volentieri in sua compagnia, le prossime settimane... e chissà che non ci inventiamo qualche nuovo tutorial da fare!

Attendi creativamente con noi?


Ti auguro un Dicembre lento e attento...
Buona Creatività!

Nessun commento:

Posta un commento

Se vuoi lasciarmi un commento, puoi farlo qui :) Grazie!