lunedì 24 settembre 2012

4° IL corso con Carll SVOLTA (a sinistra)

Ci provo.
Mi metto d'impegno.
Impugno con la mano sinistra il mio matitone di grafite... e tutto mi sembra stranissimo.
Non ho mai fatto nulla con la sinistra, salvo suonare il pianoforte.
Ma se De Meester dice di provare... io provo!


Disegno, ne esce uno sgorbietto ma non del tutto informe.
Faticoso, però dai... pensavo peggio.
"Mmm mmm... fai ancora, riprova"

Riprovo.


Che dite... meglio?
"Carino Ila ma... con la sinistra? Ma come fai?" dice la mia dirimpettaia, ora non più in lacrime (anche lei sta uscendo lentamente dalla crisi).
Con la sinistra e un crampo...
"Mmmm Mmm... riprova, meglio... devi trovare la via di mezzo tra questo e questo", dice De Meester indicando la Sgorbio Rigido e lo Sgorbio Sinistro.
"Sei a metà strada... mmm"
Incoraggiante.

Riprovo, riprovo.
Ritento con la destra pure ma... nulla si muove.
E son davvero stanca.
Riprovo con la sinistra (almeno se escono piccoli mostri orrendi avrò una scusa valida...)
Pure il cane e l'asino sono stanchi.
Disegnati storti da una mano sinistra, questo doveva capitare!

E... succede che mi distraggo, abbasso le difese, non saprei...
La mano sinistra su cui non ho controllo prende potere e mi trascina.
A un certo punto mi accorgo che qualcosa non torna.
Il cane è sempre depresso ma l'asino... che sta facendo quell'animale?



"L'importante è NON piangere!"


Un asino che fuma?
Asino che fai?
Dò consigli al mio amico qui. Non siamo nati per piangere... e mi sa nemmeno per suonare.
Ma... come no? E io come la racconto l'avventura dei Musicanti di Brema?
Ah, non sono affari miei piccina.
Asino, ascolta, devi andare a Brema... già fatico a farvi camminare decentemente e ehi! Che fai? Dove vai?
Vado alla Scala, non vedi? Sono nato per danzare io!


Mi giro per cercare l'approvazione del cane ma...

Voglio ballare!

I due personaggi mi stanno letteralemente sfuggendo dalle mani e dalla matita.
De Meester non mi guarda... Bhè!
Allora li seguo, non posson mica andare troppo lontano no?
Ma dove sono?
Eccoli... che fate? E i tutù?


Ci abbiamo pensato... abbiamo bisogno di cambiare look.



Come stiamo?
A dire il vero siete orr...
"Ma che belliniiiiii!!!" esclama alle mie spalle una compagna di corso.
Su dai, non dire così, questi mi si stanno ribellando!
"Sono troppo simpatici!"
"Ila, l'asino che fuma ha ragione!" dice la mia dirimpettaia, riferendosi al discorso del non piangere. "Ora sarà il mio mentore!"
Ok, non ho scampo, tutti contro di me e la mia mano destra.

Provo a togliere il matitone dalla sinistra, ma Lei non molla la presa!
Dove andiamo ora... Asino? Cane?


Ora che siamo liberi, ci dedichiamo a tutte le nostre passioni!
E in effetti, cantare mi piaceva...
Il cane, invece, ha altri interessi...




A quel punto arriva De Meester...
Meester, i musicanti si sono ribellati.
Lui annuisce, prende una matita, un foglio, colora, ritaglia... "Posso?"
Certo... cosa?
"Ecco, col cappello è più bello, no?"
Meester, pure tu ti ci metti?
Gesticola, De Meester.
Cosa?
"Al muro! Attaccali al muro"

Ecco. Dal momento di ribellione (e fumata) dell'asino... la mia mano sinistra ha deciso che sarebbe stata Lei la protagonista dei giorni finali del corso. E la mano destra si è messa in vacanza.

Sono finalmente riuscita a convincere i miei protagonisti, almeno, a posare per i definitivi della storia originale. Clementi, hanno accettato.
Ed eccoli camminare verso un'immaginaria Brema...


De Meester, ho scoperto all'età di 32 anni di saper disegnare con la sinistra!
Grazie!
"Evviva... perchè non l'hai fatto prima?"
De Meester...
 
... continuo (qui)



7 commenti:

  1. Che meraviglia...ti sto seguendo in questo percorso di "crisi" e sono sicura che deve essere un'esperienza incredibile e arricchente... Carll Cneut, un Maestro, Ila un sogno! Grazie per questi racconti, spero un giorno di riuscire a fare un corso con lui...per ora mi emoziono guardando e leggendo questi bellissimi post!!!
    Buon lavoro, un abbraccio
    Naty

    RispondiElimina
  2. Grazie a te Naty, della visita e del commento :)
    Sì, Carll lo consiglio vivamente !
    :)

    RispondiElimina
  3. Evviva gli Asini e i cani indisciplinati! ;D

    RispondiElimina
  4. :D bellissimo, grazie per avermi regalato quattro risate :D

    RispondiElimina
  5. sono stata un po' impegnata in quest'ultima settimana , ma non mi potevo perdere la conclusione di questa tua esperienza...
    bellissimaaa!!!

    RispondiElimina
  6. Letta tutta. Molto interessante.
    Vorrei aggiungere una cosa: oltre alla scoperta della mano sinistra (che è una scoperta tecnica) vorrei sottolineare l'elemento più importante, a mio parere, dell'esperienza con il Cneut: NON ACCONTENTARSI. Arrivare alla crisi è fondamentale, niente affatto scontato. Bisogna non avere fretta, ma rischiare che il tempo passi senza avere il definitivo.
    Questo deve continuare, anche dopo il corso, altrimenti avremo sempre bisogno di chi ci guida e ci fa da papà. Tante volte di fronte ad una critica si dice: "...e lo so..". Beh? Allora? Perché cerchi ancora maestri? Diventa tu maestro di te stesso!
    E con questo augurio, ti lascio un abbraccio di buon anno pieno di scoperte. Debora Persico

    RispondiElimina

Se vuoi lasciarmi un commento, puoi farlo qui :) Grazie!